Tour a carattere naturalistico-letterario che si snoda nella pineta secolare che pare avere ispirato il poema dantesco.

PUNTO D’INCONTRO ED ORARIO Parcheggio della Casa pinetale in Via Fosso Ghiaia (loc. Fosso Ghiaia SS16), Ravenna

L’orario è deciso dal cliente a seconda delle sue necessità, sarà nostra cura consigliare la soluzione migliore.

QUANDO Tutto l’anno, disponibile su richiesta.
DURATA mezza giornata – 2 ore e 30 min. circa
LINGUE DISPONIBILI Italiano, Francese, Inglese,
INCLUSO
Guida turistica abilitata
Radioguide professionali con auricolare mono uso

NOTE: Il percorso è totalmente a piedi, sono consigliati abbigliamento e scarpe comode. Itinerario sempre percorribile con sedia a rotelle o da persone a mobilità ridotta.

Chiediamo ai nostri gentili Clienti di indossare sempre la mascherina protettiva che copra naso e bocca e di mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Le radioguide fornite sono sempre sanificate con sostanze a base alcolica in concentrazione minima del 75% e gli auricolari mono uso.

Il percorso parte dalla casa pinetale in cui sono affissi i versi del Canto XVIII del Purgatorio in cui il Sommo Poeta fa specifico riferimento alla “la pineta in su lito di Chiassi”; proseguimento lungo il sentiero detto delle “Querce di Dante” che sembra avere ispirato alcune delle più belle descrizioni della Commedia e in cui si svolse la Novella di Nastagio degli Onesti raccontata dal Boccaccio nel Decameron.

Termine presso l’ex Chiesa di San Sebastiano (detta della Betonica) e la Casa ove dimorò il Vate Gabriele D’Annunzio in compagnia di Eleonora Duse nel 1902 e forse anche durante le celebrazioni del seicentenario della morte dell’Alighieri nel 1921.